Come funziona

La ciclofficina è uno strumento complesso: per mantenere alta la sua funzionalità abbiamo la necessità di condividere dei punti fissi su come può essere utilizzata al meglio:

1) non vendiamo bici!

ma ce ne sono tante da adottare, se hai tempo e pazienza puoi rimetterne una in forma, e rifarla pedalare!

2) non ti ripariamo la bici, a farlo sei tu!

noi ti possiamo dare consigli, spiegare come si fa’, darti una mano…se non ti va bene ti tocca andare al meccanico!(e sperare che ti faccia un lavoro a modo)

3) ci autofinanziamo

se prendi un pezzo usato, rompi uno strumento, porti via una bici resuscitata dai nostri rottami o se comunque passi di qui e questo posto ti sembra così bello che ti va di contribuire alla sua sopravvivenza: lasciaci un’offerta!

– nel caso delle camere d’aria nuove, dato che a noi tocca acquistarle con soldoni reali: lasciaci almeno 2€

– pezzi di ricambio e bici da riparare sono sempre valide alternative all’offerta!

Dentro l’officina:

4) prima di cominciare a lavorare, se c’è’ casino dacci una mano a mettere a posto (con le cose al loro posto e in ordine potremo lavorare in molti di più e soprattutto meglio!)

5) differenzia e ricicla!

in questo spazio si usano le risorse consapevolmente. anche i rifiuti sono risorse che possono essere riutilizzate.

6) gli attrezzi

– quando ne prendi uno, non lasciarlo poi in giro, rimettilo al suo posto! (anche in caso tu non l’avessi trovato al suo posto)
– ad usarli male, in maniera inappropriata, si distruggono , precludendo così agli altri la possibilità d’utilizzarli e creando la necessità di doverne comprarne di nuovi, e dato che qui nessuno vuole incrementare inutilmente il fottutissimo p.i.l:

abbine molta cura, e nel dubbio su come utilizzarli, chiedi a qualcuno!

7) stando in mille qui dentro lavoriamo tutti male

se si è in troppi ti chiediamo di pazientare e tornare più tardi

8) lo spazio che abbiamo a nostra disposizione è criticamente scarso

quando lasci la tua bici:

– devi riferire a qualcuno della ciclofficina i tuoi contatti: nome, data, numero di telefono o email e attaccarci il relativo biglietto
– non puoi lasciarla dentro la ciclofficina(che teoricamente dovrebbe essere uno spazio solo per lavorare e stockare i rottami) ma nelle rastrelliere fuori!
– puoi lasciarla li ferma per 30 giorni al massimo dall’ultima volta che ci hai lavorato: dopodiche’ se non ci contatti o non ti fai più vivo la rimetteremo insieme ai rottami e chiunque sarà libero di recuperarla.

9) un bicchiere di vino o una birra mentre si lavora non dispiace

il giovedì però per fare aperitivo è a tua disposizione tutto il resto dell’xm24!

10) il fatto che alcune regole siano scritte qui non pregiudica un presupposto fondamentale: l’uso del buon senso nel fare le cose in uno spazio autonomo e autogestito come questo!

11) niente qui dentro e’ perfetto (comprese le regole) ma e’ qualcosa di completamente autogestito: se vuoi dare una mano a migliorare, noi ci troviamo ogni martedì alle 19:00 per discuterne!